Cerca nel blog

DOVE TROVARCI

seguici anche sul sito   connettiti al sito www.rifondazionebrescia.it   su Facebook  connettiti a facebook   su Google+ connettiti a google+   su Twitter  connettiti a twitter   su You Tube connettiti a youtube

mercoledì 23 dicembre 2009

Il segretario Fiorenzo Bertocchi interviene sul Polo logistico di Azzano


La vicenda del polo logistico di AZZANO MELLA pone alla politica bresciana seri interrogativi in merito al concetto di democrazia, intesa come partecipazione, di consumo del suolo e relativa pianificazione del territorio, di capacità di proporre alternative razionali a salvaguardia dell’ambiente, della sua vivibilità, e della salute dei cittadini che lo popolano.
Il progetto che, se realizzato, devasterà una porzione importante del territorio della bassa bresciana si inserisce in un contesto provinciale che vede analoghi impianti proposti a Chiari e a S. Polo in pieno Parco delle Cave. title="leggi tutto il comunicato stampa" target="_new"
Tra enormi colate di cemento che mettono a nudo l’incapacità della politica di pianificare il territorio in maniera razionale senza subire influenze dal mondo economico e finanziario, con la dovuta attenzione al bene comune anziché agli interessi particolari e la scarsa lungimiranza di chi, tralasciando problemi sociali e ambientali, pensa di uscire dalla pesante crisi economica che stiamo vivendo riproponendo modalità e pratiche che ne costituiscono le cause principali.
Ci chiediamo: è così difficile accorpare i tre progetti in un unico polo logistico centralizzato magari in un’area in città ben servita da ferrovia e autostrada come l’area industriale dismessa delle ex acciaierie PIETRA?

Leggi tutto il comunicato stampa qui

lunedì 21 dicembre 2009

L'amore vince sempre sull'invidia e sull'odio - vero o falso?

Per capire chi dice il vero e chi dice il falso basta pensare a quello che succede a Brescia e in provincia, e non da oggi. Chi sta seminando odio fra le persone, odio fra i popoli, odio fra le classi? A Brescia non c'è che l'imbarazzo della scelta: una gara a chi guida la corsa all'odio ed all'intolleranza, e sempre i protagonisti sono i rappresentanti politici dei partiti di governo, con le leggi razziste nazionali, subito seguite ed attuate, anticipate e scavalcate dai genuini rappresentanti locali dei partiti di governo nazionali: dal "precursore" Manenti di Rovato, recentemente condannato per stupro (vedi il Corriere della Sera), a Mazzatorta di Chiari (vedi qui la vicenda delle famiglie private della dimora e perfino della residenza), alla "pulizia bianca" di Coccaglio, alla chiusura della moschea di Cologne, al "baciami il culo" onorato dal dialetto bresciano del leghista di Trenzano . Non a caso nel convocare la grande manifestazione di Coccaglio che, insieme agli altri promotori abbiamo voluto chiamare "United colours of Chistmas" - I colori uniti del Natale - abbiamo concluso dicendo che la manifestazione era convocata "contro l’utilizzo di questi strumenti che mettono a rischio la convivenza civile". Quindi è chiaro chi è che, nel quotidiano della vita, chiama all'odio ed alla aggressione, come è chiaro chi, nel governo del paese, scrive ed approva le leggi istigatrici dell'odio, come è chiaro chi è che, non certo per autoironia, pretende ufficialmente, di fronte alla Corte Costituzionale, di essere "Primus SUPER pares" (Primo AL DI SOPRA degli uguali); quando nel Medio Evo i re di Francia si accontentavano di essere "Primus INTER pares" (primo ALL'INTERNO degli uguali).
Ma per tornare al capo del governo, ed alla sua frase storica "L'amore vince sempre sull'invidia e sull'odio" confrontate senso di queste parole sulla bocca di Alda Merini, intervistata da Bonolis durante il programma "Il senso della vita", e sulla bocca di Berlusconi, durante il comizio che ha immediatamente preceduto il "lancio del duomo", passato a sua volta alla storia.



venerdì 18 dicembre 2009

annullata per neve! Serata di chiusura del tesseramento a Brescia

Ultima ora: annullata per neve!!!!
Lunedì sera 21 dicembre alle ore 20.30 in Federazione si terrà una assemblea pubblica per la chiusura del tesseramento con la presenza del compagno Augusto Rocchi della Direzione Nazionale.

In essa verranno illustrate le linee organizzative e politiche che sostanziano lo slogan:
PIU' FORTE RIFONDAZIONE PIU' FORTE LA FEDERAZIONE
L'assemblea è pubblica ed è aperta anche ai non iscritti.
Vi attendiamo numerosi.
Prc - Federazione di Brescia.

giovedì 10 dicembre 2009

Casapound a Brescia vuol celebrare piazza Fontana appropriandosi del Chè


Domani 11 dicembre presidio in via Montesuello

Anche a Brescia Casapound, coloro che si autodefiniscono i "fascisti del terzo millennio", tenta di piantare le sue velenose radici.
Rifondazione Comunista aderisce al presidio indetto dalla "Assemblea antifascista bresciana" per le ore 19.00 di domani 11 dicembre in via Montesuello, ed invita tutti a partecipare. Scarica e diffondi il volantino


Altre informazioni su Casapound a Brescia si trovano qui; e più in particolare su Casapound ed il Chè si trovano qui

mercoledì 2 dicembre 2009

Honduras - elezioni illegittime

AMATO - PRC: ELEZIONI HONDURAS, ITALIA E UE NON RICONOSCANO LA FARSA ELETTORALE GOLPISTA !

Le elezioni honduregne del 29 novembre scorso non hanno alcuna legittimità. Sono il frutto del vergognoso colpo di stato del passato 28 giugno che ha deposto il legittimo presidente dell'Honduras Manuel Zelaya. L'intero processo elettorale si è svolto sotto la gestione del governo de facto, mentre le garanzie costituzionali sono state soppresse, i mezzi di informazione ridotti al silenzio e la repressione contro l'opposizione è stata brutale e quotidiana: queste elezioni sono una farsa democratica, sono illegittime e illegali!
Nonostante tutti i tentativi di dialogo, il governo del gorilla Micheletti ha disatteso gli accordi di Tegucigalpa-San Josè e le risoluzioni Onu, della Oea e della stessa Unione Europea.

Il governo italiano, la Unione Europea e tutta la comunità internazionale non devono riconoscere i risultati di questa farsa elettorale. Chi si appresta a farlo, come il governo Usa, di fatto legittima il colpo di stato militare. Una vergogna.

(vedi gli articoli sull'argomento già pubblicati sul sito nella Rubrica internazionale: clicca sul mappamondo nella colonna qui a destra)

lunedì 30 novembre 2009

Verso il noberlusconi day


VERSO IL NO BERLUSCONI DAY
4 BUONI MOTIVI PER FAR DIMETTERE BERLUSCONI
GIOVEDI’ 3 DICEMBRE ORE 21.00
CASA DELLA SINISTRA
INCONTRO DIBATTITO

La legge è uguale per tutti?
Prof. D’Andrea - Docente all’università degli studi di Brescia

L’acqua è un diritto, non una merce.
Fabrizio Valli - Attac Italia

L’informazione che disinforma.
William Geroldi - Giornalista Bresciaoggi

Il lavoro che non basta.
Fausto Beltrami - Segreteria camera del lavoro
Attenzione! La grande richiesta di posti sul pullmann per Roma ci ha indotto ad ampliare continuamente la disponibilità. In questo momento - lunedì sera ore 23.00 - c'è ancora qualche posto.

giovedì 26 novembre 2009

l governo dei padroni taglia anche i libri dei bambini

LA FINANZIARIA “TAGLIA” I LIBRI DI TESTO NELLA SCUOLA PRIMARIA
L’esperienza del libro di testo gratuito nelle scuole Elementari poi Primarie, è uno degli aspetti fondanti della realizzazione del progetto didattico educativo basilare
che fornisce pari strumenti ad ogni bambino e bambina nel percorso dell’apprendimento guidato indipendentemente dalle condizioni economiche di ognuno

Leggi tutto

mercoledì 25 novembre 2009

Serata di autofinanziamento per il no berlusconi day


Per autofinanziare l'iniziativa del 5 dicembre "no-berlusconi-day" Rifondazione Comunista promuove una serata intitolata
“AL VARIETÀ' DEL CAVALIERE”
Presso
Sala riunioni della federazione del PRC
Video – musica – freddure – frescure – calure
Tutto sul cavaliere
Via Cassala – via Eritrea (vicino alla redazione di Bresciaoggi)
VENERDÌ 27 NOVEMBRE
ORE 20.30

Rifondazione Comunista contro la tangenziale est

Domenica 29 novembre a Bovezzo in via Prati dalle 9.00 alle 12.00 il circolo di Mompiano organizza un banchetto per distribuzione di materiale informativo contro la costruzione della tangenziale est.

martedì 24 novembre 2009

A Coccaglio "united colours of Christmas"

COCCAGLIO

SABATO 28 NOVEMBRE 2009

ORE 14.30

STAZIONE FS

MANIFESTAZIONE:

UNITED COLOURS OF CHRISTMAS!

La giunta leghista di Coccaglio offre ai lavoratori licenziati, cassintegrati, delocalizzati la soddisfazione di avere un Natale da bianchi. Rifondazione Comunista presenta le sue proposte concrete a difesa dei lavoratori e vuole un Natale felice per i lavoratori di tutti i colori.

Tutti i compagni sono invitati a trovarsi in Federazioe sabato 28 novembre alle ore 13.45 per partire insieme alla volta di Coccaglio.

Scarica e diffondi il volantino


Riprendiamo dal sito "sinistra a ospi" queste immagini della manifestazione



Qui sotto una fotografia di Stefano Galieni, responsabile nazionale immigrazione del PRC, in compagnia di Vittorio Agnoletto



A seguire, un'altra carrellata di foto della manifestazione


lunedì 23 novembre 2009

White Christmas a Coccaglio

In merito a quanto accade a Coccaglio ci sentiamo di denunciare il pesante clima razzista – aculturale – oscurantista che pervade l'azione di governo della Lega Nord e dei suoi alleati. Una pratica abituale che mina le radici della civile convivenza, inasprisce il già pesante clima di intolleranza, e denota una palese incapacità di responsabilizzazione dei leghisti, che, in spregio al senso del ridicolo (ma sarebbe meglio dire del tragico), propongono una lettura della vicenda “garantista”, che tenta di coprire col pretesto dell'equivoco lessicale la palese evidente contraddizione di chi, strumentalmente, usa i simboli del cattolicesimo per fare propaganda, dimenticando il lato umanistico che appartiene al messaggio cristiano.

Una pratica deleteria, che va fermata in tutti i modi. Per questo noi ci batteremo per proporre, costruire, aderire a tutte le iniziative di contrasto a queste politiche oggi e sempre.

Fiorenzo Bertocchi
Segretario Federazione di Brescia Prc

venerdì 20 novembre 2009

Minaccia di sgombero forzoso alla Rothe Erde di Visano

Nei giorni scorsi Rifondazione Comunista ha sollecitato l'Amministrazione Provinciale di Brescia ad intervenire a favore degli operai della Rothe Erde licenziatii in tronco in maniera immotivata dalla proprietà. Oggi 20 novembre pare che arrivi una risposta di tutt'altro tenore: lo sgombero forzato con la forza pubblica. Invitiamo tutti ad esprimere attivamente la propria vicinanza al presidio in via Kennedy 56 di Visano.
Qui sotto riprendiamo da Youtube i filmati realizzati durante la "carovana del lavoro", un tour compiuto da rappresentanti della federazione di Brescia - in testa il segretario provinciale Fiorenzo Bertocchi ed il responsabile nazionale Nord Matteo Gsaddi - che, tra le situazioni di crisi del bresciano aveva toccato anche la Rothe Erde.










giovedì 19 novembre 2009

Il bianco Natale del XXI secolo

Venerdì 20 novembre alle ore 20.30 al Centro Sociale 28 Maggio di Rovato in via Europa 54 ci sarà una riunione di tutti coloro che non intendono tacere di fronte alla ennesima iniziativa di violenza gratuita ed indifferenziata. Qualcuno lo dice da tempo: la barbarie è tornata ad infuriare. E la Chiesa, intesa come istituzione, rischia di nuovo di restare compromessa, come 80 anni fa, come 75 anni fa, con la barbarie avanzante, tanto più che i nuovi barbari pretendono di parlare a suo nome.
Come annunciato anche dai tg nazionali, a Coccaglio è aperta la caccia grossa allo straniero, nel nome di Cristo:

"Natale non è la festa dell'accoglienza ma della tradizione cristiana"

afferma l'Assessore alla Sicurezza. Leggi tutto dal sito di Repubblica online

Qui invece trovi lo stesso articolo scaricabile in formato pdf

mercoledì 18 novembre 2009

Rothe erde: che cosa fa la provincia?

Al di là delle farneticazioni di Berlusconi sul superamento della crisi, gli operai constatano sulla loro pelle che, al contrario, la crisi comincia forse solo ora a mordere davvero: dalla Ve-Ros di Cologne, all'Ideal Standard, solo per citare due casi, la situazione si fa sempre più difficile. Ma il caso più embelmatico è forse quello della Rothe Erde - Metallurgica Rossi di Visano. Qui la proprietà, che è la famigerata Thyssen Krupp, quella dei sette operai bruciati vivi a Torino, ha deciso di procedere al licenziamento in tronco di un cospicuo numero di operai, senza far ricorso, in modo del tutto immotivato, ai numerosi ammortizzatori sociali presenti nella legislazione italiana sul lavoro. Un chiaro tentativo di approfittare della crisi per imporre in fabbrica il comando assoluto ed arbitrario della proprietà, contando sul supporto di una parte dei sindacati, e sulle condizioni di bisogno dei lavoratori che hanno avuto la "grazia" di essere stati mantentuti al lavoro.
Il Partito della Rifondazione Comunista di Brescia si è attivato perchè le istituzioni facciano la parte che compete loro, a cominciare dalla Provincia, inviando questaraccomandata a mano al Presidente della provincia ed all'Assessore al lavoro:


Al Presidente della Provincia di Brescia

All’Assessore al Lavoro della Provincia di Brescia


Oggetto: crisi Rothe Erde Metallurgica Rossi.

Egr. sig. Presidente,

Egr. Assessore,

come vi è noto, lo stabilimento Rothe Erde Metallurgica Rossi di Visano sta attraversando una fase di crisi particolarmente acuta che ha portato i lavoratori a presidiare i cancelli della fabbrica per difendere il posto di lavoro di tutti i 218 addetti.

Rothe Erde è parte del Gruppo Thyssen Krupp le cui decisioni industriali e occupazionali hanno determinato la nascita di un coordinamento sindacale nazionale al fine di arginare le conseguenze sociali derivanti da una strategia di riorganizzazione del Gruppo che non può essere improntata – come purtroppo si sta verificando - ad un ulteriore restringimento della base produttiva e occupazionale.

Per quanto riguarda il territorio bresciano, già colpito da centinaia di situazioni di crisi occupazionali, ci sembra che anche questa vertenza meriti di essere seguita con la dovuta attenzione e che le ragioni dei lavoratori in sciopero e assemblea permanente meritino tutto il sostegno possibile da parte dei livelli istituzionali territoriali.

Con la presente nota siamo pertanto ad invitare le SS.VV. ad impegnare l’Ente Provincia, per quanto di propria competenza, ad intervenire nell’ambito della crisi Rothe Erde Metallurgica Rossi al fine di apportare un positivo contributo alla risoluzione della vicenda in grado di salvaguardare tutti i 218 posti di lavoro dello stabilimento di Visano.

Ringraziando, porgiamo distinti saluti

Brescia, 13/11/2009

Fiorenzo Bertocchi

Segretario Provinciale di Brescia di Rifondazione Comunista

Matteo Gaddi

Responsabile Nazionale Nord di Rifondazione Comunista

domenica 15 novembre 2009

Brescia ai tempi di Paroli e della Lega. Incontro - dibattito

LA CITTÀ DEL CEMENTO

Come cambia Brescia ai tempi di Paroli e della Lega, tra grandi progetti invasivi e piccole quotidiane azioni di aggressione alla qualità della vita.

INCONTRO – DIBATTITO

MERCOLEDÌ 18 NOVEMBRE 2009

ORE 20:45

presso la Sala Piamarta sita a Brescia in via S. Faustino

coordina

Vanni Botticini

Coordinatore Cittadino PRC

introduce Fiorenzo Bertocchi

Segretario PRC Brescia

Interverranno

Marco Fenaroli

Segretario Camera del Lavoro Brescia

Flavio Vida

Architetto



Qui puoi scaricare e stampare il volantino

martedì 10 novembre 2009

Contro le ordinanze persecutorie di Pdl e Lega a Villa Carcina

Il partito e la lista di Rifondazione Comunista e la lista Liberamente del comune di Villa Carcina, hanno indetto una manifestazione per sabato 14/11/09 alle ore 10, davanti al Comune di Villa Carcina, contro le ordinanze razziste, xenofobe e persecutorie della giunta P.d.l. e lega.
Siete invitati a partecipare ed a fare girare il messaggio il più possibile.

Per Rifondazione Comunista
Marsilio Gatti

Per Liberamente
Valter Saresini


Questo album ci pare la risposta migliore alla domanda di "Anonimo"
Vedi anche "Nuvolarossa" Paura e delirio a Villa Carcina

lunedì 9 novembre 2009

E il matto dove lo metto?


VENERDI’ 20 novembre ‘09
dalle ore 17 alle ore 20
Casa delle Associazioni - Via Cimabue,16 - S. Polo (BRESCIA)
Incontro - dibattito sul tema:
“IL SISTEMA DI SALUTE MENTALE
IN REGIONE LOMBARDIA “
… e a Brescia?
Nel pauroso clima di intolleranza e di esaltazione della legittimità della emarginazione dei più deboli non poteva mancare l'attacco alle acquisizioni di civiltà date per scontate da decenni. In questo caso si parla davvero degli "ultimi fra gli ultimi": anche il più sfigato si sente per lo meno superiore a qualcuno, al matto. Si torna a parlare della legittimità di pratiche come l'elettroshock; in parlamento sono in pista di attesa, se non di decollo, progetti di legge che intendono più o meno affossare quel che resta della legge Basaglia; nella Puglia del Governatore Vendola, prima che scoppiassero gli scandali della sanità, era stata approvata una legge regionale che, a sentire le associazioni degli utenti e dei familiari, reintoduceva la lungodegenza con convenzioni-scandalo con i soliti noti, ecc.
Il dibattito che qui viene presentato promette di porre un serio terreno di confronto e di riflessione...

venerdì 6 novembre 2009

Inizio della campagna: primo il lavoro - sabato 7 luglio 2009

Inizio campagna “ PRIMO: IL LAVORO” a Brescia

Cari compagni, la commissione lavoro della Federazione PRC di Brescia, vi ricorda la campagna del nostro partito “ PRIMO: IL LAVORO!”, con le proposte alla regione per il parlamento ed il governo: Blocco dei licenziamenti; ammortizzatori sociali per tutti e per tutte; abolizione della precarietà.

La campagna a Brescia, inizia Sabato 7 novembre 09 con la carovana PER IL LAVORO presso alcune grandi aziende in presidio permanente nella provincia, con il nostro compagno responsabile politiche NORD, Matteo Gaddi.

Il programma del giorno, prevede il ritrovo alle ore 9,00 presso la nostra Federazione, prima tappa alle 9,30 alla IDEAL STANDARD( 130 addetti con gli interinali) in via Milano, per poi spostarsi alla MAC (154 lavoratori, azienda che opera all’interno del sito dell’IVECO) in via A. Franchi dietro all’Iveco.

Una breve pausa, per prendere un panino in compagnia, per poi avviarsi per le ore 13,30 alla COMMETAL (80 addetti) a Rodengo Saiano, l’altra tappa sarà alle ore 15,00 alla METTALLURGICA ROSSI (180 lavoratori) a Misano, per finire alle 16,30 alla FEDERAL MOG (200 addetti) a Desenzano.

Naturalmente perché la carovana riesca, abbiamo bisogno del sostegno e partecipazione di tutti i compagni disponibili.

Ricordo inoltre che in Federazione è anche arrivato ed è a disposizione di tutti i circoli, il materiale della campagna per fare tutte le iniziative possibili per la raccolta delle firme nei territori della provincia.

Vi chiediamo inoltre di dare in federazione le date di tutte le iniziative che metteremo in campo nei territori per la campagna, per cercare di stilare un calendario provinciale.

GRAZIE a tutte e tutti

un fraterno abbraccio Baratto Leonardo

Qui sotto le foto della carovana




Qui sotto invece trovi i video realizzati durante la carovana
Video-intervista a Valter Longhi sulla crisi dell'edilizia a Brescia


Video-intervista al presidio dell'Ideal Standard


Video-intervista al presidio della Federal Mogul


Video-intervista al presidio della Mac Iveco

Invece i video-intervista realizzati alla Rothe Erde li trovi qui

sabato 31 ottobre 2009

La nuova segreteria della federazione di Rifondazione Comunista di Brescia

Comunicato stampa
Venerdì sera, 30 ottobre 2009, il Comitato Politico della Federazione PRC di Brescia ha eletto la nuova segreteria, che affiancherà il segretario Fiorenzo Bertocchi, eletto direttamente dal congresso lo scorso 10 ottobre. Questi i nomi delle compagne e dei compagni sottoposti dal segretario alla decisione del Comitato Politico, insieme agli incarichi principali proposti:
Abbruzzese Edoarda, iscritta nel circolo di Ghedi, per le politiche sociali e per l'immigrazione;
Alghisi Laura, iscritta nel circolo Bassa Bresciana - Manerbio - Verolavecchia, per le politiche istituzionali;
Pelucchetti Achille, del circolo cittadino del Centro Storico, per il lavoro;
Zinelli Attilio, del circolo Passirano - Franciacorta per l'organizzazione.
Il segretario Fiorenzo Bertocchi, oltre al compito statutario di esprimere la rappresentanza politica generale della Federazione, continuerà a seguire direttamente la cruciale questione ambientale, argomento di cui si è sempre occupato anche in precedenza per il partito.
In rappresentanza dei giovani comunisti, Giovanessi Marco viene proposto come invitato permanente.
La proposta, su 40 presenti, è stata approvata con 36 voti a favore, 1 contrario, 3 astenuti.
Il comitato politico ha confermato Zappa Marino nella carica di tesoriere del partito.
Il comitato politico ha poi approvato la proposta di istituire un comitato direttivo ristretto, che vedrà la partecipazione, oltre che dei membri della segreteria, dei coordinatori di zona espressi dalle zone stesse, e del coordinatore della commissione lavoro, con compiti operativi nel rafforzare la presenza del partito sul territorio, e per rendere più incisivo l'impegno del partito a fianco dei lavoratori.


venerdì 30 ottobre 2009

mercoledì 28 ottobre 2009

Rifondazione Comunista in piazza contro Berlusconi

Dichiarazione di Paolo Ferrero, segretario nazionale del Prc-Se.

FERRERO - PRC: IL VERO PROBLEMA E' L'INCONSISTENZA DELL'OPPOSIZIONE.
E' ORA DI SVEGLIARSI. ECCO PERCHE' SAREMO IN PIAZZA IL 5 DICEMBRE.

La necessità di fermare la disastrosa azione e le pessime politiche del governo Berlusconi sia sul versante sociale che su quello democratico "è" la questione principale sulla quale abbiamo chiesto e chiediamo al Pd come a tutte le forze dell'opposizione politica, sociale e sindacale a questo governo di costruire la mobilitazione per la manifestazione del prossimo 5 dicembre.

La forza di Berlusconi sta tutta nell'inconsistenza dell'attuale opposizione. Mi auguro che il Pd se ne renda conto. E' davvero irresponsabile lasciare da sola, oggi, la Cgil come tutte le forze del sindacalismo di base a contrastrare l'azione del governo Berlusconi sul piano sociale e democratico. Questo è il problema che poniamo a tutta le forze di opposizione.

Come abbiamo detto nella conferenza stampa di oggi, "E' ora di svegliarsi".

domenica 25 ottobre 2009

Comunisti, anticapitalisti, movimenti a confronto per un nuovo modello di società

Bella serata organizzata dal Coordinamento Comunista della Franciacorta al Centro Sociale 28 maggio di Rovato, sul tema “Comunisti, anticapitalisti, movimenti a confronto per un nuovo modello di società”.

Ha aperto il dibattito Mometti Felice, di Sinistra Critica,....
(leggi il report di Andrea Sciotti sul blog di "Nuvola Rossa", il nostro compagno consigliere comunale di Cazzago San Martino)


mercoledì 21 ottobre 2009

Ponteranica - omaggio a Peppino Impastato

Con un po' di ritardo, ma abbiamo le foto della manifestazione di Ponteranica del 26 settembre 2009 contro la mafia ed il razzismo.


lunedì 19 ottobre 2009

manifestazione antirazzista 17 ottobre 2009

La Federazione ha partecipato alla manifestazione antirazzista del 17 ottobre 2009 a Roma.
Le foto della manifestazione.

Il segretario regionale Ugo Boghetta a Rovato il 23 ottobre

VENERDÌ 23 OTTOBRE
ORE 20.30
PRESSO
CENTRO SOCIALE 28 MAGGIO
via Europa 54 - Rovato

ASSEMBLEA - DIBATTITO

Comunisti, anticapitalisti, movimenti a confronto
per un nuovo modello di società


Intervengono
Agnoletto Vittorio
Esponente del movimento mondiale contro la globalizzazione
Boghetta Ugo
Segretario regionale di Rifondazione Comunista
Grisolia Franco
Comitato politico nazionale del Partito Comunista dei Lavoratori
Mometti Felice
Coordinatore provinciale di Sinistra Critica

Lupara mediatica

Si diceva che la lotta di classe non c'era più. Invece i padroni la fanno sempre, e su tutti i fronti, dal contratto dei metalmeccanici alle aule giudiziarie. Lo stato deve diventare senza residui lo strumento in mano al signorotto lombardo, che come don Rodrigo, manda i suoi bravi quando una cosa "non s'ha da fare". E se qualcuno sgarra, il signor "Ghe pensi mi" spara servizi denigratori contro il malcapitato. In questo caso è toccato al giudice Misiano, colpevole di aver preso atto di una sentenza penale definitiva, che ha condannato l'allora braccio destro di Berlusconi, Cesare Previti, e ne ha tratto le conseguenze sul piano civile del risarcimento dei danni. Vuol dire che noi dobbiamo stare con De Benedetti contro Berlusconi? Noi semplicemente dobbiamo sapere che, se lo stato di diritto crolla sotto i colpi dei nuovi signori feudali, i proletari possono tornare ad essere servi della gleba.

giovedì 15 ottobre 2009

Ferrero sull'accordo separato contro FIOM e lavoratori

L'accordo separato firmato oggi tra gli industriali di Federmeccanica e Fim Cisl e Uilm, ormai ridotti al rango di sindacati "gialli" come negli anni Cinquanta, pronti ad accettare ogni ricatto e ogni richiesta dei padroni, è scandaloso, inaccettabile.

Questa firma corrisponde, peraltro, al peggiore frutto avvelenato dell'accordo separato firmato lo scorso 22 gennaio da Confindustria, Cisl e Uil, senza la Cgil e con la complicità partecipe del governo Berlusconi e del ministro Sacconi.

In tempi di gravissima crisi economica e sociale come questa, di fronte a salari sempre più da fame e ai profitti incredibili che gli industriali continuano a fare, si vogliono peggiorare ancora di più - e per contratto! - le condizioni salariali e di vita dei lavoratori metalmeccanici italiani.

Invitiamo tutti i lavoratori metalmeccanici a opporsi con ogni mezzo a questo accordo e ad appoggiare la lotta della Fiom-Cgil, lotta sacrosanta e giustissima contro questo accordo separata. Come Rifondazione comunista, in questa lotta saremo in prima fila.

In piazza Loggia contro l'omofobia

La federazione del PRC di Brescia aderisce alla manifestazione indetta per venerdì 16 ottobre alle ore 21 davanti al palazzo della Loggia dal comitato provinciale Arcigay Orlando.
La manifestazione intende protestare contro la bocciatura della legge che estendeva la protezione delle persone omosessuali dalle aggressioni compiute nei loro confronti.
Come sostiene l'Arcigay, con questo gravissimo atto il nostro parlamento si è reso moralmente complice dei molti delinquenti che aggrediscono lesbiche, gay e transgender in ragione della loro identità di genere e di orientamento sessuale.
Appuntemento quindi per domani sera in piazza.

Partenza pullman per Roma dal parcheggio IVECO

Il pullman di Rifondazione per la manifestazione di Roma sabato mattina ore 5.00 partirà dal parcheggio dell'IVECO e non dalla federazione.

martedì 13 ottobre 2009

Pullman per la manifestazione del 17 ottobre

La federazione di Brescia organizza un pullman per partecipare alla manifestazione antirazzista di sabato 17 ottobre a Roma, che prenderà avvio da piazza della Repubblica alle ore 14.30.
Partenza dal piazzale della federazione ore 5.00 - parcheggio interno con ingressi da via Cassala e da via Eritrea.
Per coprire i costi il contributo a persona sarebbe di circa 25 euro.
Vista la situazione economica non florida, che rende problematica la copertura integrale della spesa da parte della federazione, si chiede un contributo di 15 euro.
Per prenotare telefonare urgentemente in federazione al pomeriggio - telefono 0302411021 - dalle 15.30 alle 18.30, oppure chiamare il 3456528718.
Termine ultimo per le iscrizioni: giovedì 15 ottobre ore 17.00.

sabato 10 ottobre 2009

Fiorenzo Bertocchi nuovo segretario di Rifondazione Comunista di Brescia

Al termine del congresso provinciale straordinario, che qualcuno ha definito "il più bel congresso della storia di Rifondazione Comunista di Brescia", il compagno Fiorenzo Bertocchi, 44 anni, iscritto al circolo di Bedizzole, è stato eletto segretario della Federazione di Brescia con 35 voti favorevoli, 5 contrari, 6 astenuti.
Il momento cruciale si è avuto quando il compagno Vanni Botticini, risultato secondo nella limpida consultazione tenuta con i "grandi elettori" del Comitato Politico Federale - l'organismo che elegge il segretario a norma di statuto - è salito sul palco per annunciare il suo sostegno alla scelta prevalente emersa dalla consultazione.
Il congresso straordinario ha chiuso la fase di commissariamento della Federazione di Brescia, resosi necessario per interrompere la strategia di dissoluzione e dissanguamento che i dirigenti locali della corrente vendoliana avevano intrapreso all'interno del partito stesso.
Il percorso congressuale vero e proprio ha avuto il suo inizio informale il 21 settembre, con un attivo generale degli iscritti, e l'inizio formale il 1 ottobre, con il primo congresso di circolo.
Oggi 10 ottobre la conclusione con il congresso provinciale, tenutosi presso la sala Buozzi della Camera del lavoro, dalle 9.30 alle 17.30 circa, quando si è avuta la votazione conclusiva.
La ricca discussione politica è stata aperta dalla relazione del commissario uscente Ugo Boghetta, ora segretario regionale della Lombardia, ed si è chiusa con l'ultimo intervento del responsabile nazionale dell'organizzazione, Claudio Grassi.

venerdì 2 ottobre 2009

con la FIOM il 9 ottobre


La federazione di Brescia invita iscritti e simpatizzanti a partecipare alle manifestazioni indette dalla FIOM per la giornata di Venerdì 9 ottobre. In particolare per la nostra regione e per tutto il Nord è indetta una manifestazione a:

Milano

Concentramento ai Bastioni di Porta Venezia ore 9.30


la manifestazione si concluderà a Piazza del Duomo

Concluderà Gianni Rinaldini, segretario generale Fiom-Cgil

Alla manifestazione di Milano saranno presenti le regioni

Lombardia | Piemonte | Liguria | Veneto | Friuli Venezia Giulia

Val D'Aosta | Trentino Alto Adige

martedì 29 settembre 2009

29 settembre giornata di lotta nazionale dei lavoratori dell'Ideal Standard

Comunicato stampa
Il Partito della Rifondazione Comunista esprime la sua solidarietà ed il suo appoggio ai lavoratori della Ideal Standard, che in questi giorni stanno intensificando le azioni di lotta, di fronte alla rigidità delle posizioni padronali ed alla latitanza del governo.
Come Federazione di Brescia, esprimiamo la nostra particolare vicinanza ai lavoratori impegnati nella occupazione dello stabilimento di Via Milano, ed il nostro sostegno al presidio del 28 settembre a Roma davanti al ministero dello Sviluppo Economico, ed alla manifestazione nazionale di Bologna del 29, in concomitanza con lo sciopero di otto ore in tutto il gruppo a livello nazionale.
Ancora una volta la realtà si incarica di smentire gli annunci rosei con cui il governo cerca di addolcire la situazione e di mascherare il suo immobilismo.
Brescia, 28/09/2009
Ugo Boghetta
Commissario Federazione di Brescia del PRC

Incontro con i lavoratori al cs 28 maggio di Rovato

Davanti ai numerosi partecipanti sono sfilate le storie della INNSE, esposte da Silvia, regista del documentario sulla vicenda; dei lavoratori della Verox di Cologne; della CF Gomma di Passirano, spiegata da Leonardo, RSU della fabbrica; di Mario, licenziato dalla Cogeme; di Ruth e della lotta dell'hotel Hilton di Milano, di Paco, licenziato dalla Redaelli.
Vedi il report integrale sul blog di Leonardo Baratto.

venerdì 25 settembre 2009

Ponteranica: comunicato stampa di Ferrero e Locatelli

FERRERO-LOCATELLI, PRC:
IL 26 SETTEMBRE SCENDEREMO IN PIAZZA PER PEPPINO IMPASTATO
A PONTERANICA (BG) CONTRO LA LEGA NORD.
Roma, 23 settembre 2009.
Comunicato stampa.
Dichiarazione di Paolo Ferrero, segretario nazionale del Prc,
e di Ezio Locatelli, segretario provinciale del Prc di Bergamo.

Rifondazione Comunista, con la presenza dello stesso segretario nazionale del partito Paolo Ferrero, parteciperà alla manifestazione che si terrà il 26 settembre a Ponteranica, in provincia di Bergamo, in difesa della memoria di Peppino Impastato contro la politica xenofoba e razzista della Lega.
Hanno già assicurato la partecipazione alla manifestazione, oltre allo stesso Ferrero, Giovanni Russo Spena, ex capogruppo del Prc al Senato dove fu relatore del comitato sulla Verità per Peppino Impastato all'interno della commissione Antimafia nella penultima legislatura, e Ezio Locatelli, ex deputato e attuale segretario provinciale del Prc.

A proposito della manifestazione Paolo Ferrero ed Ezio Locatelli dichiarano:
Condividiamo appieno quanto già detto dall'Associazione Peppino Impastato-Casa Memoria, la quale in sostanza invita a evitare di fare pastrocchi con la Lega e i suoi alleati. Di fronte all'ennesima provocazione che ancora una volta dice della natura fascistoide e reazionaria della Lega le risposte da dare devono essere di grande fermezza. La giornata di sabato prossimo 26 settembre, oltre che una grande manifestazione, dovrà segnare anche l'inizio di una nuova partenza, di una rimobilitazione democratica che unisca Nord e Sud contro il populismo e i rigurgiti reazionari della Lega e delle destre in generale.

percorso congressuale federazione di brescia

mercoledì 23 settembre 2009

Incontro con situazioni di lotta operaia Brescia-Milano

VENERDÌ 25 ORE 21
Presso il CENTRO SOCIALE 28 maggio
Via Europa 54 Rovato

Proiezione del documentario sulla lotta dei
lavoratori dell'INNSE di Milano


Saranno presenti:
-SILVIA TAGLIABUE che ha realizzato con i lavoratori dell'INSE il documentario.

-Lavoratori dell'IDEAL STANDARD di Brescia che dal 2 luglio stanno presidiando la fabbrica per difendere il posto di lavoro.

-Lavoratori della CF GOMMA di Passirano in cassa integrazione che da mesi lottano contro la riduzione del personale.

-Lavoratori della VEROXdi Cologne da 4 mesi senza stipendio in presidio permanente davanti ai cancelli della fabbrica.

- Il lavoratore della COGEME cui non è stato più rinnovato il contratto di lavoro per aver denunciato le condizioni che i lavoratori sono costretti a subire.
Scarica qui il volantino

Rifiuti e discariche: il doppio gioco della Lega

Lega, rifiuti, discariche:
un mix devastante per la provincia di Brescia
Dopo una breve e relativa tregua, Brescia e la sua provincia tornano in corsa per il primato di pattumiera d'Italia e lo fanno nella maniera peggiore: aprendo una nuova stagione di conferimento in discarica di rifiuti speciali e tossici.
Il blocco in regione del piano rifiuti provinciale, che denota la chiara volontà politica del centrodestra e della Lega di dare continuità alla nefasta politica dei rifiuti sin qui adottata (ottima per i facili guadagni di qualcuno, ma devastante per la salute dei cittadini e per la qualità dell'ambiente), l'illusione o meglio, la necessità di spacciare tali pratiche di smaltimento come elementi utili per l'uscita dalla pesante crisi economica in atto, l'incultura del non rispetto per il bene comune ed il ricorso a scorciatoie ad alto profitto, la brillante assenza di ruolo da parte della provincia in materia sono alcuni degli elementi che hanno portato in pochi mesi all'autorizzazione di discariche a SAN POLO – BUFFALORA e a TRAVAGLIATO e a ipotizzare nuovi impianti a CALVAGESE e CASTEGNATO.
Leggi tutto

martedì 22 settembre 2009

Minacce di chiusura per l'Ideal Standard

Comunicato stampa sull'Ideal Standard:
inaccettabile la chiusura

Le notizie che vengono dall’Ideal Standard di chiusure e trasferimenti di personale sono il triste inizio di un autunno che vedrà migliaia di lavoratori perdere il posto di lavoro e il paese perdere pezzi, anche pregiati, del proprio apparato industriale. A ciò seguirà un impoverimento generale.

I dati della cassa integrazione a Brescia sono, infatti, impressionati. La cassa integrazione ordinaria è aumentata del 1000% rispetto ad un anno fa. Quella straordinaria segna un + 250%.

È giunto il momento di alzare il livello della lotta; così come insegna la vicenda Innse. Al contempo è tutto il movimento dei lavoratori che deve ritornare in piazza a pretendere una vera politica industriale, poiché il governo sta aspettando solo che qualcun altro esca dalla crisi per agganciarvisi come parassiti. Ma se e quando si comincerà ad uscire dalla crisi, in Italia molte aziende saranno già chiuse o trasferite. La chiusura del forno dell’Ideal Standard acceso da 40 anni sarebbe un segno simbolico di un’industria bresciana in declino.

Leggi qui il comunicato sindacale unitario.

SABATO 26 SETTEMBRE MANIFESTAZIONE A PONTERANICA (BG)

MANIFESTAZIONE ANTIMAFIA A BERGAMO

SABATO 26 SETTEMBRE MANIFESTAZIONE A PONTERANICA (BG)


per protestare contro la cancellazione del nome di Peppino dalla Biblioteca Comunale ed esprimere il dissenso contro la politica razzista e xenofoba della Lega.

Il concentramento è previsto per le 14,30 circa e la partenza del corteo per le ore 15,30

Il partito della Rifondazione comunista aderisce all'iniziativa. I compagni che intendono unirsi alla manifestazione sono invitati a trovarsi sabato 26 alle ore 13.00 puntuali in Federazione per una partecipazione organizzata all'iniziativa.

PRC - Federazione di Brescia.

giovedì 17 settembre 2009

Libertà di informazione ed Afganistan

Comunicato stampa

Sabato tutti in piazza a Brescia per la libertà d’informazione

Il Prc aderisce e parteciperà al presidio che si terrà in PIAZZETTA VESCOVADO ORE 16-19 sabato 19 settembre per la libertà d’informazione, presidio confermato nonostante il rinvio della manifestazione di Roma. Il problema non è solo quello di portare solidarietà A Repubblica attaccata da Berlusconi ma porre il più generale problema della libertà e qualità dell’informazione nel nostro paese carente da tempo. Certo la situazione è aggravata da un governo e da un Berlusconi che non tollera il dissenso, che a tal fine ha fatto le leggi vergogna che lo rendono immune e impunibile Lui ed il potere in generale. Ma la libertà d’informazione riguarda la proprietà delle testate e la loro autonomia dai gruppi di potere, lo status autonomo dei giornalisti anch’essi sempre più precari e dunque ricattabili. Questo della libertà d’informazione, poi, è solo uno dei temi inerenti la necessità di nuovi assetti della democrazia nel nostro paese: un potere esecutivo sempre più autocratico e autoritario, un sistema giudiziaria invece sempre meno autonomo, un potere legislativo ormai solo servo dell’esecutivo. Né va dimenticato che questi problemi nascono a causa di un modello liberista che mal sopporta “lacci e laccioli democratici” ed un sistema maggioritario/bipolare che tende a militarizzare i due poli che si oppongono.

Questa situazione di blocco della democrazia è tragicamente segnata dalle orride notizie che ci giungono dall’Afganistan, ricordandoci che, quando la dialettica democratica si indebolisce, diventa sempre più facile l’assembramento su posizioni politiche discutibili ed aggressive, che spostano sul versante estero l’illusione di risolvere con la forza problemi economici e sociali che hanno tutt’altra origine. In questo caso l’evidenza dei fatti dimostra che in Afganistan siamo in guerra, in violazione dell’articolo 11 della Costituzione; e la questione del ritiro dei nostri soldati dallo scenario di quella guerra, come richiesto dal PRC, diventa sempre più urgente. Anche per prevenire le situazioni in cui ci si ritrovi a dover esprimere semplicemente la propria solidarietà alle vittime, che – lo ricordiamo anche in questa occasione – non sono solo costituite dai nostri soldati.

Brescia; 17 settembre ’09 Ugo Boghetta

Federazione Rifondazione Comunista Brescia

martedì 15 settembre 2009

VERSO IL CONGRESSO STRAORDINARIO DELLA FEDERAZIONE DEL PRC DI BRESCIA

Lunedì 21 settembre ore 20.30 è convocato l’attivo della federazione con il seguente ordine del giorno:


1) avvio ufficiale del congresso con: deliberazioni in materia di: documento generale, Regolamento (elezione e rapporto iscritti/delegati, circoli), data e caratteristiche del congresso di federazione, scelta della Commissione Congressuale che affianca il Commissario;
2) discussione sulle decisioni del CPN
3) iniziative a Brescia.

Visto l’ordine del giorno si raccomanda la massima puntualità.


Incontri tematici

Nell’incontro recente del gruppo documento e tesseramento si è convenuto di affiancare ai congressi di circoli anche incontri tematici per approfondire e preparare le proposte di iniziativa sul territorio bresciano, visto che l’orientamento è quello di fare un congresso soprattutto sul che fare a Brescia.
Proposta di massima:
- giovedì 24 settembre attivo giovani
- lunedì 28 settembre attivo lavoro
- giovedì 1 ottobre attivo sulle politiche securitarie
- lunedì 5 ottobre attivo ambiente.

Gli incontri si terranno alle 20.30 in federazione.



Brescia lunedì 14 settembre ’09 Ugo Boghetta

lunedì 14 settembre 2009

Pianeta viola - SIT IN CONTRO L'INDIFFERENZA

Rifondazione Comunista aderisce al SIT-IN CONTRO L'OMOFOBIA indetto per Martedì 15 settembre alle ore 20.30 in Piazza della Loggia di cui riportiamo il comunicato di convocazione diffuso a cura “Pianeta viola”:

Sulla scia di " WE HAVE A DREAM", e in seguito ai recentissimi episodi di violenza ai danni di persone gay, lesbiche, transessuali e transgender , anche a Brescia, come in tante altre città d'Italia, si prova ad organizzare un primo sit-in contro l'omofobia e per la libertà di tutti.
Tenetevi " libere e liberi" Martedì 15 Settembre, dalle ore 20:30 alle ore 21:30 e incontriamoci in Piazza Loggia per partecipare ad un primo sit-in per sfidare l'omofobia e per testimoniare che alle intolleranze ed alle violenze si può rispondere con la solidarietà e con l'azione.
Si partecipa da liberi cittadini, sotto la bandiera rainbow.
Chi appartiene o milita in partiti, organizzazioni politiche, associazioni ed altre istituzioni non dovrà utilizzare i propri vessilli, simboli ed insegne perché la manifestazione appartiene a tutti i partecipanti.
Portate cartelli e striscioni contro l'omofobia, la vostra bella faccia sorridente e orgogliosa e tante candele per bruciare l'indifferenza.
Nel clima attuale di repressione sempre meno strisciante e sempre più esplicita, istituzionale e non, è indispensabile che tutte le forze che condividono gli ideali di uguaglianza e respingono l’intolleranza si mobilitino contro la paura e a favore della solidarietà.


venerdì 11 settembre 2009

Sottoscrizione a premi Ospitaletto

FESTA di LIBERAZIONE - OSPITALETTO
SOTTOSCRIZIONE A PREMI

Numeri estratti domenica 6 settembre 2009:

1° Fotocamera digitale (canon A470) numero estratto 00018
2° City bike (6 velocità da donna) numero estratto 01056
3° Telefono cellulare (nokia 2680) numero estratto 00327
4° Lettore DVD - DVX (audiola) numero estratto 00637
5° Trapano avvitatore (2 batterie) numero estratto 01554
6° Cesto di generi alimentari numero estratto 00688
7° Barbecue da campeggio numero estratto 00318
8° Barbecue da campeggio numero estratto 02359
9° Confezione bottiglie vino numero estratto 01897
10° Confezione bottiglie vino numero estratto 02795

Grazie per aver partecipato

mercoledì 9 settembre 2009

Boghetta segretario regionale del PRC della Lombardia

Martedì 8 settembre il Comitato politico regionale del Partito della Rifondazione Comunista della Lombardia ha votato la cooptazione nel Comitato Politico stesso dell'attuale commissario della Federazione di Brescia Ugo Boghetta.
A seguire il compagno Boghetta è stato eletto segretario regionale.
Al nuovo segretario regionale gli auguri di buon lavoro da parte dei compagni della federazione di Brescia.

-----------------------------------------------------

Il comunicato stampa regionale

UGO BOGHETTA ELETTO SEGRETARIO REGIONALE.
''NUOVO GRUPPO DIRIGENTE, CONFERENZA
PROGRAMMATICA, RILANCIO POLITICO
E FEDERAZIONE DELLA SINISTRA LE QUESTIONI
E GLI OBIETTIVI PRIORITARI DA AFFRONTARE''

Milano, 9 settembre
Ugo Boghetta è da ieri sera il nuovo segretario regionale del Prc della Lombardia. Eletto con 46 voti favorevoli, 5 contrari e un astenuto dal Comitato Politico Regionale, succede a Alfio Nicotra, che deve lasciare l’incarico chiamato ad altri impegni.
Nato a Rimini nel 1951, ferroviere, Boghetta è stato parlamentare del Prc nella XI, XII e XIII legislatura, dal 1992 al 2001. A Montecitorio è stato membro della Commissione Lavoro e della Commissione Trasporti. Di quest’ultima, è stato vicepresidente dal 1994 al 1996.
Con l’elezione del segretario, Rifondazione comunista chiude in Lombardia la fase di gestione transitoria avviata dopo il Congresso regionale del 22 marzo scorso. Fino a ieri, infatti, il partito è stato guidato da un comitato di coordinamento con il segretario uscente Nicotra in veste di portavoce.
Tra le questioni di maggiore urgenza, al nuovo segretario spetterà comporre i nuovi assetti del gruppo dirigente regionale che dovrà rilanciare l’iniziativa politica e impostare la Conferenza programmatica in vista delle elezioni di marzo. Il tutto, accelerando il progetto di unità delle forze comuniste e anticapitaliste con la costruzione della Federazione della Sinistra insieme a PdCI, Socialismo 2000 e a tutte le forze politiche e sociali disponibili.
“Lavorerò a una proposta di gestione politica unitaria, secondo il mandato uscito dall’ultimo Congresso”, ha detto Boghetta intervenendo dopo la sua elezione. “Dopo le recenti sconfitte e divisioni, dobbiamo ripartire mettendo insieme le energie di tutte le aree politiche interne, delle realtà territoriali grandi e piccole, degli uomini, delle donne, dei giovani di questo partito”.
Il Comitato Politico Regionale si è concluso con un applauso di saluto affettuoso per Alfio Nicotra e con l’impegno di una riconvocazione a breve per definire scelte e impegni che il Prc è chiamato a assumere in Lombardia.
Milano, 9 settembre 2009
*°*°*°*°*°*°*°*°*°*°*°*°*°*°*
Ufficio Stampa Prc Lombardia